Atelier del Ricamo – Blog

Il blog di moda dell'Atelier del Ricamo

Il tailleur anni Novanta torna alla ribalta!

Da qualche tempo le passerelle hanno rilanciato la moda anni Novanta dei tailleur e soprattutto dei tagli maschili per i completi femminili. Quelli giacca e pantalone, per intenderci.
Se non amate le mode che ritornano, non c’è da storcere il naso perché questa volta siamo di fronte ad un vero e proprio must per la stagione invernale che sta per arrivare. Quindi, meglio iniziare ad attrezzarsi per non restare a bocca asciutta quando tutte le donne avranno un tailleur nel proprio guardaroba.

tailleur - atelier del ricamo
Innanzitutto il completo dal taglio maschile è un buon alleato per tutte le taglie. Le giacche sono larghe e possono aiutare a camuffare i fianchi larghi. La furbizia sta nello scegliere il modello che ci sta meglio.
Il classico tailleur invernale, dalle giacche o blazer a doppio petto, per tradizione è in velluto. Ma gli stilisti ne propongono in ogni tessuto.
Si predilige la tinta unita, anche se c’è chi azzarda la stampa a righe o quadri, che tanto va di moda ultimamente. E perché non provare uno spezzato?

tailleur - atelier del ricamo
La verità è che bisognerebbe averne uno per ogni occasione di tailleur… Infatti è da sempre uno dei capi preferiti dalle donne per via della sua comodità. In ufficio o per una cena fuori, è la prima cosa che ci salta in mente quando perdiamo la testa cercando disperatamente nel nostro armadio qualcosa che neppure noi sappiamo cos’è!
Se siete alla ricerca di un capo versatile e pratico, il tailleur è quello che fa per voi. Soprattutto se vi piace giocare con le forme del vostro corpo.
Inoltre il completo è simbolo di eleganza e raffinatezza. Soprattutto se sceglierete quelli di taglio maschile, metterete in evidenza il vostro stile, classico e sensuale. Perché, già, non c’è nulla di più femminile di un tailleur alla Coco Chanel.

tailleur - atelier del ricamo




Appassionata di letteratura, arte, fotografia, viaggi e moda, sogna di diventare giornalista. Dopo la laurea magistrale in Filologia Moderna, ha iniziato a collaborare con diverse redazioni coltivando l'amore per la scrittura.

Scrivi un Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Inserisci il codice * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.