Atelier del Ricamo – Blog

Il blog di moda dell'Atelier del Ricamo

APRIAMO LE GABBIE. ECCO LO STILE ANIMALIER

  1. animalier - atelier del ricamo

 

Ogni anno attendiamo il cambio di stagione, le sfilate proposte dai grandi stilisti, per capire quali saranno le tendenze per il tempo che si sta per affacciare. Per questo autunno e per l’inverno, gli esperti della moda sembra che abbiano aperto le gabbie delle loro creazioni e ne siano uscite fuori fantasie animalier da sfruttare in ogni capo: zebrato per i cappotti, rettile per soprabiti, tigrato per abiti e calze… del resto, l’animalier va sempre bene, per ogni donna e per ogni occasione. Può essere sobrio nei colori classici nero e cammello e di tendenza e grintoso se realizzato in colori forti. Portabile a tutte le età è amato proprio perché è facilmente abbinabile e la differenza dello stile la decide la scarpa. Cèline  abbina il cappotto zebrato ad una scarpa sportiva e lo rende pratico, informale, da indossare in un giorno di fretta per i tanti impegni quotidiani; Miu Miu , soprabito in rettile, abito corto in stampato coccodrillo, mette sotto  una scarpa tacco medio, ricercata, con una fascia che chiude in una fibbia importante sul collo del piede… decisamente impegnativa e un pochino meno portabile ma alcune ragazze se la possono certo fisicamente permettere; infine Dior… mette in contrasto i colori già accesi del tigrato sgargiante del miniabito allo stivale calza, sofisticato, grintoso, esclusivo. Questa è l’idea che amo di più, la più innovativa, particolare, la proposta di un accessorio dal doppio uso… aldilà di questo studiato abbinamento infatti, lo stivale calza si porta per impreziosire qualunque capo possibilmente in tinta unita.

Certo, non è l’abbigliamento che ogni donna può indossare, per quanto tenute al meglio non tutte siamo magre, alte e sappiamo camminare così bene sui tacchi vertiginosi…  ma dai grandi stilisti cerchiamo di raccogliere informazioni, di farle nostre e replicare ognuno come può il proprio stile, perciò… tiriamo fuori la nostra aggressività e sfruttiamo questa idea di fantasia animalier sfilando nelle nostre passeggiate invece che in passerella.

 

 

Scrivi un Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Inserisci il codice * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.